giovedì 30 luglio 2009

Mi sono sbagliato

Una precisazione sul mio ultimo post. Infatti, appena uscita la notizia del nuovo DM della Gelmini mi ero precipitato sul sito del MIUR per cercarne il testo. Non avevo però fatto i conti con la proverbiale lentezza del MIUR ad aggiornare il sito. Quindi avevo trovato e commentato il decreto sbagliato!
Ricapitolando:
- il decreto che ho linkato è questo: riguarda l'applicazione di un decreto del precedente governo che distribuisce solo 62 Mln di euro in base a degli indicatori che valutano l'applicazione dei piani triennali delle Università nel triennio 2006/07/08. Anche gli indicatori che avevo linkato si riferivano a questa distribuzione
- il decreto Gelmini di cui parlano tutti i giornali ad oggi non è stato reso pubblico sul sito, e quindi non sono ancora in grado di commentare gli indicatori.

A conclusione, vorrei sottolineare nuovamente tre cose a cui tengo molto:

1) Non mi pare giusto cambiare le carte in tavola a gioco iniziato. Distribuire i fondi del 2009 a metà del 2009 con regole non note quando si è fatto il budget preventivo è indubbiamente una bella vigliaccata. Capisco che se non si comincia non si arriverà mai da nessuna parte. Però certe accuse di "sottrazione di fondi" non sono poi così tanto campate in aria. Speriamo almeno che i fondi del 2010 vengano assegnati prima che le Università compilino le previsioni di bilancio per il 2010 (vana speranza).

2) Comunque, un applauso per il coraggio. Forse non è stato veramente coraggio, forse si sono cinicamente resi conto che i tempi sono maturi e che la stragrande maggioranza delle persone avrebbe apprezzato. Però lo stesso è un bel risultato aver dribblato le resistenze "interne", le "baronie", le incrostazioni di statalismo.

3) Gli indicatori utilizzati sono importanti. Se effettivamente si sono usati i risultati del CIVR bisognerà capire come. Infatti, il CIVR era stato pensato per altri scopi, e l'unica volta che si è fatto quasi 5 anni fa è stato un "esperimento" che i politici di allora (la Moratti) si erano impegnati a non utilizzare per la spartizione dei fondi.

Ringrazio Destralab che mi ha segnalato l'errore.

1 commento:

  1. sicuramente il ritardo è stato eccessivo, condivido, ma chi protesta, almeno al sud contesta altro, e se fosse stato emanato senza alcun segnale, molto probabilmente, sarebbe stato interpretato come l'ennesimo annuncio non rispettato. E ricordiamoci che si tratta solo del 7%, molti altri "lamentano" la cifra troppo esigua. Che dovrebbe, dico dovrebbe nelle intenzioni essere portata al 30%.

    RispondiElimina

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.