martedì 18 marzo 2008

Vecchio e nuovo (?)

Ieri sera dopo cena, mentre lavoravo al PC e poi mentre stendevo i panni, la TV era accesa su Rete 4 dove andava in onda lo sceneggiato sulla vita di Paolo Borsellino. Lo sceneggiato è molto approssimativo; copre un intervallo di tempo molto ampio e necessariamente molte cose restano fuori; per esigenze di copione, alcune scene sono molto romanzate. Però, pur distratto e in altre faccende affaccendato, non ho saputo trattenere le lacrime. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino rappresentano moltissimo per me. Non ho paura di dire che sono miei eroi personali. Con la loro condotta di vita, il senso del dovere e la modestia, e con tutti i limiti della loro umanità, rappresentano un ideale concreto e raggiungibile per ognuno di noi. Inoltre, Paolo Borsellino è stato procuratore a Marsala, la mia città, e un cugino di mia madre è stato suo sostituto procuratore. Lo sento quindi particolarmente vicino.

La cosa che mi colpisce in assoluto di più di Paolo Borsellino è il fatto che fosse un simpatizzante dell'MSI. Vi prego di fare mente locale: io che sono convintamente di sinistra, avrei portato la borsa e pulito le scarpe tutti i giorni a un simpatizzante dell'MSI, senza aver paura di contaminarmi. Paolo Borsellino era una persona per bene, che faceva il suo dovere con coscienza tutti i giorni. Per questo, le appartenenze politiche non contano. Se uno è una persona per bene, lo è e basta, al di là di come la pensi in politica. Per la maggior parte degli italiani, a parte quei pochi che vediamo insultarsi tutti i giorni in TV, l'appartenza politica è un affare secondario. Sono altri i valori che contano quando si giudica una persona.

Stamattina, mi sono svegliato, e accendendo la TV su Rai Uno, ho visto Raffaele Lombardo, candidato dell'MPA alla Regione Siciliana, intervistato dai giornalisti di Uno Mattina. Mi sono rispuntati i lacrimoni.

2 commenti:

  1. cittadini liberi, felici e vincenti26 marzo 2008 09:11

    non ci sembra che lombardo sia un personaggio squalificato e colluso.
    poi la politica può attaccare chiunque.... basta che qualcuno di sinistra comincia a dire che ha la puzza........

    RispondiElimina
  2. Non ho detto che Lombardo è colluso. mi dispiace se posso aver dato questa impressione nel post. Ho detto che ascoltando quello che diceva mi sono spuntati i lacrimoni. Ascoltando quello che diceva: quello che dice un politico per il sottoscritto ha ancora molta importanza. Che cosa diceva? alcuni esempi: il ponte di messina è una infrastruttura indispensabile; i media purtroppo danno una immagine della sicilia a senso unico (mafioso); che gestirà la regione in continuità con il suo amico Cuffaro; ecc.

    Ecco, questa continuità con Cuffaro mi ha fatto spuntare i lacrimoni. Perché Cuffaro era ed è ben più che un colluso (forse e fino a giudizio definitivo). Cuffaro è stato un amministratore incapace. Uno con le mani bucate. Uno che ha sempre preferito la clientela che il bene comune. Uno che si è intascato i soldi di commissario all'emergenza idrica senza concludere un bel niente.
    Uno che con la sanità ci ha "mangiato" e "ha fatto mangiare".
    Perfino Micciché è meglio di lui. E la destra e la sinistra non c'entrano niente, ma proprio niente con tutto questo, come scrivo nel post. Io sarei disposto a votare un AN se fosse una brava persona. Io avrei preso in considerazione l'idea di votare persino la Prestigiacomo. Ma non mi venire a dire che Lombardo è un uomo nuovo che cambierà la politica in Sicilia.

    Se poi preferisci ragionare in termini di destra e sinistra, allora fai pure, non sarò certo io a farti cambiare idea e a toglierti il salame dagli occhi.

    RispondiElimina

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.