sabato 29 dicembre 2007

Il salvataggio di Rotondi

Ho appena terminato di guardare una puntata di "La storia siamo noi" che racconta la storia di Pasquale Rotondi. E' una storia che non conoscevo, una storia sinceramente bella, edificante. Riassumendo: poco prima della seconda guerra mondiale, Rotondi viene segretamente incaricato da Bottai, ministro fascista, di mettere al sicuro le opere d'arte del nostro patrimonio artistico italiano. Rotondi ha a disposizione soltanto un piccolo camion e un'auto con autista. Individua nella Rocca di Sassocorvaro il nascondiglio ideale, e mette al sicuro decine di migliaia di opere d'arte che dopo la guerra vengono restituite intatte. La storia ha sinceramente del miracoloso, data la scarsezza dei mezzi, l'abnegazione del Rotondi, l'enormità dell'impresa.

La cosa veramente incredibile è che questa storia cade nel dimenticatoio fino al 1987, quando il sindaco di Sassocorvaro, incredulo, viene a sapere dell'impresa e si mette alla ricerca di Rotondi. Intervistato da "La Storia siamo noi", il giornalista Italo Cucci (che ebbe a che fare con Rotondi per via del padre) azzarda l'ipotesi che la storia sia stata intenzionalmente dimenticata per ragioni politiche: Rotondi era stato incaricato da Bottai prima della guerra. L'impresa era pertanto da ascriversi al fascismo, e quindi era bene non metterla in evidenza.

Secondo me, si tratta della solita dietrologia di noi italiani. Ci sentiamo troppo furbi, e quindi implicitamente siamo troppo stupidi. A mio parere, la storia è caduta nel dimenticatoio per incuria, ignavia, e altri motivi piccoli piccoli.

Di storie così belle non se ne sentono molte. Eppure, son sicuro che ce ne siano parecchie, nascoste sotto la coltre dell'indifferenza. Semplicemente, nel pessimismo generale che ci sovrasta, non vengono fuori. Mi rivolgo ai miei amici blogger: non sarebbe il caso di darsi da fare per mettere in risalto vicende positive? D'ora in poi, nel mio piccolo, mi impegnerò per pubblicare ogni tanto un post "positivo", in cui racconterò una storia edificante. A costo di risultare melenso, nazionalista o ingenuo. Un pò come la rubrica "Goodnews" dell'ottimo programma Report.

Per altri dettagli sulla storia di Rotondi, eccovi alcuni link:

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.