lunedì 9 marzo 2015

La sveglia

Oggi, mentre guardavo distrattamente Twitter, vedo questo twit:

Vado a guardare il post e scopro che Tim Cook, CEO di Apple, si sveglia solitamente alle 3:45, e oggi ha fatto un'eccezione per essere più riposato: si è alzato alle 4:30.

A parte che io sono il tipo che trova molto duro svegliarsi alle 7:00. A parte che dopo essermi svegliato mi servono 45 minuti e almeno 2 caffé per cominciare a capire come mi chiamo. A parte che di fare attività fisica prima di 3-4 ore dal risveglio non se ne parla proprio.

Ognuno ha le sue abitudini, ed evidentemente Tim Cook si trova bene così. Che abbia sentito l'esigenza di twittarlo mi rende un po' perplesso, ma probabilmente fa tutto parte della pre-tattica il giorno dell'annuncio dell'orologio apple.

Mi sembra che qui sia sottointeso che Tim Cook si alza così presto perché ha un sacco di cose da fare (rispondere a e-mail, quindi lavoro) e a giudicare dall'ambiente in cui lavoro, deve essere uno stakanovista da almeno 12-15 ore al giorno. Probabilmente a Tim Cook piace tantissimo il suo lavoro, beato lui, e le tante ore di lavoro non gli pesano poi tanto. Insomma, bravo Tim Cook che lavora tanto ed è tanto mattiniero (anzi: notturno), e tanti auguri a lui ed a Apple. Per quanto mi riguarda, io preferisco di gran lunga dormire la notte, e lavorare un po' meno di così.

E a Francesco Costa volevo dire: "sensi di colpa"? ma davvero, sei sicuro? Io per niente.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.