giovedì 29 settembre 2011

Logistica


Da ieri sono a Nantes, perché mi hanno invitato a parlare a una conferenza(*).

Per venire qui ho volato Pisa-Parigi CDG e Parigi CDG-Nantes. Il volo da Pisa è andato benissimo. Arrivo a CDG e per l'esattezza al Terminal 2, gate G02. Guardo il mio biglietto, e vedo che il volo per Nantes è al gate D72. "Accidenti", penso. Infatti, per andare dal terminale G a D bisogna prendere uno shuttle interno. Quindi, mi incammino per andare a prendere il bus. Quando arrivo è strapieno, quindi mi tocca aspettare il successivo. Quando arriva, salgo sullo shuttle, e dopo 15 minuti circa arrivo a 2D. Naturalmente, devo passare di nuovo la sicurezza. Mi metto in fila, svuoto le tasche, tiro fuori il laptop, mi tolgo la cintura e l'orologio, provo a passare. Biip, niente, mi tocca togliermi le scarpe, per la felicità dei vicini, e quindi perdere tempo per rivestirmi e rimettere tutto a posto. Quindi, vado al gate D72, aspetto in fila, mi fanno salire su un autobus, e aspettiamo altri 10 minuti che arrivino tutti. Quindi, l'autobus riparte, altri 10 minuti di viaggio, e finalmente si ferma. Scendo dall'autobus, e cosa vedo? 

SIAMO DAVANTI AL GATE G03!

Ovvero, un'oretta di tempo persa in giro per CDG. Va beh.

(Ma se l'aereo è posteggiato davanti G02, perché fate passare da D72? Misteri degli algoritmi di ottimizzazione della logistica...)




(*) Per l'esattezza, RTNS 2011. Stamattina ho fatto il mio lavoro, ed è andata abbastanza bene, nonostante abbia preparato tutto all'ultimo minuto (gli ultimi edit li ho fatto 5 minuti prima di iniziare a parlare, per dire), e nonostante abbia dormito pochissimo stanotte. Mi sa che tra 5 minuti crollo addormentato, anche perché la sessione "Timing Analysis" concilia parecchio: spero solo di non mettermi a russare.

1 commento:

  1. Insomma, i tanto deprecati spagnoli (raffazzonati, disorganizzati) funzionano meglio: ogni volta che vado in Italia devo cambiar volo a Madrid e passare dal terminal 4 al 4S o viceversa, ma lì c'è un bellissimo e veloce treno navetta sotterraneo, con spazio sufficiente e con corse continue. Quello che invidio invece è che il gate sia segnato direttamente sul biglietto: gli schermi con i voli in partenza non sono abbastanza numerosi per un terminal così grande, occorre camminare un po' per trovarne uno!

    RispondiElimina

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.