mercoledì 9 giugno 2010

Robot spazzino

Questo è stato fatto alla Scuola Sant'Anna, dal gruppo del prof. Paolo Dario.

Ecco un vecchio video della BBC che ne parla.



Non so se questi robot prenderanno mai piede. Ma la ricerca fatta su questi oggetti è stata e sarà utile per altre cose...

2 commenti:

  1. Utile a chi ? Sembra che ci vogliano due persone e anche fortemente qualificate per sorvegliare costantemente le operazioni del robot, che è addirittura costantemente sotto controllo video.
    Ma quanto costa(erebbe) ai cittadini questo giocattolino che gira per la città ? Qual'è il vantaggio che se ne trae, in termini di servizi, o costi per la gestione dei rifiuti ? Non oso immaginare quali possano essere i costi di produzione/prototipazione e manutenzione. Inoltre, dalle foto, la capienza del vano sembra piuttosto limitata.

    Ma non si faceva prima con un normale mezzo guidato banalmente da un operatore (e non costava meno) ?

    Allora non resta che sperare nelle "altre cose" per cui questo tipo di ricerca sarà utile, altrimenti viene da chiedersi se non valga la pena di tagliare fondi anche qui.

    RispondiElimina
  2. La ricerca spesso non è immediatamente utilizzabile, neanche quella applicata. Come hai detto tu, il robot spazzino non è "utile" né pratico, e non credo prenderà mai piede. Però, nel farlo si sono affrontati e risolti importanti problemi collegati allo sviluppo di robot autonomi o semiautonomi in ambienti non strutturati. Ma ti prego di considerare anche un altro aspetto: le persone che hanno lavorato al problema hanno imparato moltissimo, e quello che hanno imparato un giorno potrebbe fargli comodo quando andranno a lavorare in altri ambiti.

    Infine: i fondi erano europei, e vinti in una competizione piuttosto fiera, quindi Tremonti potrebbe far poco per tagliarli... almeno per ora. Il costo ai cittadini di Peccioli è stato molto basso, dato che i robot erano stati sviluppati nel progetto e poi donati alla cittadinanza. Posso scommettere quello che vuoi che saranno dismessi presto.

    RispondiElimina

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.