mercoledì 22 dicembre 2010

Guarda guarda

In due giorni due casi sospetti di parentopoli universitaria a Roma. E guarda guarda, riguardano entrambi facoltà di Medicina. Mmm ...

E non era Luigi Frati quello che tuonava contro i ricercatori fannulloni? Ah, ecco.

Quello che ha sposato la figlia in aula magna? proprio lui.

E se non sbaglio, Frati è anche uno dei più accanitamente favorevoli alla riforma Gelmini. Toh, ma guarda il caso.

E che punizione si prevede per un "Luigi Frati" nella fantasmagorica riforma Gelmini, che (parole del ministro) potrà essere migliorata con i decreti attuativi? Ah, niente per ora? Forse con i decreti attuativi ...

Ma non si potrà più assumere parenti nella propria università! Ullallà, evviva! Questo sì che è un provvedimento serio!

E ditemi, si potranno assumere parenti nell'Università accanto? Ah. Niente lo vieta. E quindi, il rettore di Tor Vergata e quello della Sapienza potranno accordarsi per un opportuno scambio? Un parente a te e uno a me. Ah, sì? Beh, pazienza.

E dite, Frati potrà comunque anche lui progredire nello stipendio purché firmi due lavoretti l'anno magari scritti dai suoi sciacquini? Bene bene, sono queste le cose che fanno piacere.

Ma non potrà più fare il rettore dopo 6 anni! Come Formigoni insomma. Ma d'altro canto è più che giusto, una certa rotazione tra baroni ci vuole.

Ora sì che mi sento a posto. Brava la Gelmini!

(ci tengo a specificare che questo è post ironico, non si sa mai chi passa da qui come le prende certe cose).

3 commenti:

  1. Intanto per vedere qualche commento intelligente sulla riforma, bisogna come al solito ricorrere ai media stranieri: http://www.nature.com/nature/journal/v468/n7327/full/4681001b.html

    RispondiElimina
  2. Qui invece il riassunto delle vicissitudini dell'ANVUR: http://www.via-academy.org/VIA/index.php?title=ANVUR

    RispondiElimina
  3. Ecco un altro post illuminante sull'ANVUR:

    http://cronaca.anvur.it/2010/12/piu-vongole-per-tutti.html

    RispondiElimina

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.