mercoledì 15 dicembre 2010

Bellezza

Quando lavoro a un problema non penso mai
alla bellezza, penso a risolvere il problema. Ma
quando ho finito, se la soluzione non è bella, so
che ho sbagliato qualcosa.
Richard Buckminster FULLER
Dal calendario dei Rudi Matematici.

6 commenti:

  1. Trovo questa citazione concorde con il concetto di Qualita` espresso da Pirsig nel libro "Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta", in particolare nel tentativo di conciliare mente "classica" e mente "romantica".

    RispondiElimina
  2. καλὸς κἀγαθός

    (sto bluffando, non conosco affatto il greco, ma mio marito me l'ha ripetuto fino alla nausea).

    RispondiElimina
  3. Guarda, non ho proprio idea di cosa voglia dire! (ho fatto lo scientifico, sono proprio una bestia di ingegnere!)

    La seconda parola però... (cagatos?)
    Aiuto, chiedo lumi!

    RispondiElimina
  4. ps, google translator traduce come:
    "Buona kagathos". :)

    RispondiElimina
  5. Be', lo sai, io ho la maturità scientifica come te.
    So che la frase si scrive anche καλὸς καὶ ἀγαθός
    Mio marito pronucia 'calòs kai agazòs', però neppure lui ha studiato il greco. Credo voglia dire qualcosa come 'ciò che è bello è buono'. Avrai capito che mio marito tiene molto alla estetica, all'esteriorità. Io invece bado al sodo, a quel che c'è sotto la crosta esteriore...

    RispondiElimina
  6. Beh, anch'io bado tantissimo al sodo, ma con la vecch... ehm, maturità, ho imparato ad accettare il fatto che la forma sia spesso anche sostanza. Inoltre, ho sempre apprezzato la bellezza matematica, e non si può dire che quella non sia sostanziosa.

    Tanti saluti anche a tuo marito!

    RispondiElimina

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.