martedì 16 novembre 2010

Cambiare il sistema educativo

Questo è uno delle migliori video-lezioni a cui abbia assistito. L'unico piccolo problema è che l'adattamento ha probabilmente accorciato e velocizzato il talk, rendendolo un po' troppo denso. Guardatelo, perché è molto interessante e soprattutto davvero divertente!



(via Reinventing Business)

4 commenti:

  1. Tema molto interessante. Ma sarebbe realizzabile (dal punto di vista finanziario intendo) un sistema educativo così particolareggiato?

    RispondiElimina
  2. Mah, non credo che sia fattibile in realtà. Però ci sono delle idee e spunti interessanti, non credi? Come quella del lavoro di gruppo, quasi sempre severamente vietato nelle scuole di tutto il mondo.

    RispondiElimina
  3. Sí, sicuramente ci sono idee e spunti molto interessanti. A partire dalla considerazione iniziale che i
    modelli sviluppati un paio di secoli fa possano essere oramai inadeguati. Interessante anche il dato sul regresso del pensiero laterale attraverso la crescita.
    Ho qualche perplessità sul discorso della differenziazione educativa. La si applica ad esempio in modo piuttosto forzato qui in Germania. E il risultato è quello di una scuola pubblica estremamente classista e competitiva che già dalla scuola dell'obbligo favorisce l'elite a spese degli studenti un po' più problematici. Ma magari ci saranno sicuramente modi migliori per implementare un sistema differenziato.

    RispondiElimina

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.