giovedì 25 febbraio 2010

Tutto da ridere


Diciamoci la verità: se io vivessi in un altro paese e da lì seguissi le vicende politico/giudiziarie italiane, ci sarebbe da sganasciarsi dalle risate. Scommetto i miei amici lontani, negli USA, in NZ e dall'Inghilterra ogni tanto si facciano delle risate belle grasse alla faccia nostra. E allora, faccio finta anch'io ogni tanto di non vivere in Italia, così mi diverto un po'.
  • Prendiamo, per esempio, questa sentenza Mills: costui è un gran mascalzone perché ha commesso il reato, ormai è definitivo, l'ha detto la Cassazione. Però non farà un giorno di galera perché il reato è prescritto: invece che a febbraio 2000, la corruzione è avvenuta nel novembre 1999, meno di 3 mesi prima. Ahaha, che ridere! Per meno di 3 mesi uno passa dalla galera alla libertà! Aspetta, aspetta: se i guidici della cassazione si fossero riuniti 3 mesi fa, Mills sarebbe in galera! Fantastico! Chissà quanti soldi e tempo buttati! Da sganasciarsi!
  • Aspetta, aspetta, non è mica finita! Escono fuori tonnellate di intercettazioni, corruzione a go-go dappertutto, gente conivolta ad altissimo livello. E la nostra classe politica come reagisce? discute per una settimana di un ddl anticorruzione! Ihih, mamma, non resisto!
  • E nel frattempo, il ministro Scaiola rilascia queste dichiarazioni. Anticorruzione? uah uah uah! che macchiette!
  • Oppure prendiamo questa faccenda del test antidroga volontario a cui si sono sottoposti 232 parlamentari. 232 su quasi mille, eh? Volontario, eh? Eppure uno risulta positivo. E non ci vogliono dire chi è, forse per la privacy. Ah, aha, ah, eh, oh, mi sento male, mamma mia che ridere!
  • Berlusconi ha lanciato i promotori della libertà, organizzati dalla Brambilla. Esattamente si tratta di: "«Un esercito del bene contro l’esercito del male, di chi ama contro chi odia. Una forza popolare, un vero e proprio esercito di difensori della libertà, composto da uomini, donne, giovani, da italiani che si schierano e si impegnano»". Ah ah! ragazzi, lui è sempre il migliore, non c'è niente da fare! Eh eh, ih!
  • E adesso quella veramente bella: Pietro Vigorelli presidente di Mediaset .... ops, Telecom Italia Media Broadcasting, sarà concorrente di Mediaset. Uh, uuh, basta vi prego!
  • Si potrebbe continuare a lungo, ma mi fa male la pancia dal troppo ridere ....
Che dite, non è meraviglioso? Dovrei farlo più spesso.

4 commenti:

  1. Spero solo che i nostri "nipoti" sapranno distinguere... ma che dico? In qualche modo, in qualche fottuto modo, mi sento anch'io responsabile di questa farsa, di questa tragicommedia italiana

    RispondiElimina
  2. No tutto il mondo ci invidia Silvio & le veline & il suo governo del fare.

    RispondiElimina
  3. @--->Luca Massaro
    Se ci saranno, nostri nipoti; e sempre che non emigrino tutti in Romania.

    RispondiElimina
  4. Vi posso assicurare che è così: sono stato in Portogallo recentemente, e immancabilmente a pranzo il discorso è piano piano scivolato sulla politica. Io ho declinato commenti sulla politica italiana, e per gentilezza nei miei confronti, loro si sono messi a criticare il LORO governo.

    Beh, ragazzi, A ME veniva da ridere a sentire come il loro governo cercasse di controllare la stampa. Siamo anni luce distanti persino dal Portogallo, ragazzi. E siamo già pericolosamente appaiati all'Argentina. Ma non temete, l'Argentina ci supererà presto.

    RispondiElimina

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.