venerdì 22 gennaio 2010

Lo stato dei finanziamenti alla ricerca in Italia: PRIN, FIRB, PLBRL

(l'ultima sigla me la sono inventata, scusate, è tardi, sono un po' scocciato).

Antefatto

PRIN e FIRB sono le sigle di due programmi di finanziamento della ricerca banditi dal ministero, teoricamente ogni anno. I due ultimi bandi sono stati chiusi nel 2008, le valutazioni del FIRB sono uscite da poco, quelle del PRIN stanno per uscire.

Comunicazioni

La graduatoria PRIN e’ pronta dal 22 dicembre 2009. Da allora e’ rimasta sulla scrivania del ministro per un mese, fino all’altro ieri, quando l’ha firmata. (E’ vero che il ministro e’ incinta e si sta per sposare, ma e’ d’obbligo chiedersi se non avrebbe potuto apporre una semplice firma, un mese fa... )

Comunque, “il PRIN 2008 è ora all'attenzione del DG Agostini per le verifiche amministrative e la successiva immissione on line dei risultati”, cosi’ mi giunge notizia dalla presidenza CUN. Posso anticipare che la soglia di finanziamento (per l’area 09) e’ 57/60. In pratica, pienissimi voti oppure nulla, come gia’ si sapeva sarebbe successo. Per i progetti finanziati c’e’ un taglio medio di piu’ del 50% rispetto ai budget richiesti.


Inoltre:

Sarebbe poi stato gia’ firmato il bando PRIN 2010, che pero’ non e’ ancora disponibile per la diffusione. Finanziamento: c.a 100 milioni. Con esso si ufficializza il “salto di un anno” nei PRIN: il “PRIN 2009” si e’ perso per strada, si passa dal 2008 direttamente al 2010... Un anno di (magri) finanziamenti alla ricerca semplicemente cancellato. Non aggiungo commenti.


Per quanto riguarda i FIRB, lo stato è il seguente.


La classifica FIRB e’ uscita prima della fine del 2009 – si rischiava altrimenti di perdere i soldi. Per i FIRB la votazione era in quarantesimi. Sono stati ammessi alla fase successiva (l’audizione) i soli progetti che hanno avuto “fondo scala”, cioe’ 40, di votazione. I risultati sono reperibili qui: http://futuroinricerca.miur.it/

Basta dunque che il revisore del vostro progetto per timidizza o ritrosia non abbia voluto usare il “fondo scala” che, per quanto meraviglioso fosse il vostro progetto, siete stati tagliati fuori.

Dagli elenchi appare verosimile che i progetti con “40” siano comunque ancora troppi, vista l’esiguita’ dei finanziamenti. Le audizioni in corso al ministero serviranno presumibilmente a ridurne ulteriormente il numero. In fondo ai documenti ufficiali c’e’ appunto scritto “L’ammissione alle audizioni non costituisce garanzia di ammissione a finanziamento.”


Le Università saranno anche inefficienti e sprecone, non dubito. Ma il ministero...

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.