venerdì 10 agosto 2007

La frase migliore di oggi

Seguendo l'esempio di uno dei miei blog preferiti vi riporto la mia frase migliore di oggi:
Da tempo non vado a votare perché non ho abbastanza tritolo per esprimere il mio voto.
Anonimo

Non fraintendeteci (l'anomimo e il sottoscritto): non è apologia di terrorismo. E' solo una battutaccia di cattivo gusto che esprime un profondo disagio per la malandata situazione politica italiana, includendo destra e sinistra. Non sono un qualunquista (lungi da me!) ma il malessere per la cattiva politica (o la non politica) di casa nostra è incredibilmente diffuso. Faccio un esempio che forse vi aiuterà a capire il mio senso di frustrazione che mi ha portato a citare la frase di cui sopra.

Prodi lancia l'idea di utilizzare le riserve auree della Banca d'Italia per ridurre il debito. Idea poco nobile, ma che potrebbe anche avere un senso in un paese normale governato da persone normali. Subito la solita girandola di dichiarazioni, a favore dal centro sinistra, a sfavore (e piene di insulti) dal centro destra.

L'idea era stata già timidamente avanzata da Tremonti con il governo di centrodestra. E indovinate un po? all'epoca commenti positivi dal centrodestra, e insulti dal centrosinistra. Naturalmente non se ne fece niente. Come con tutte le idee estemporanee di questo tipo che ogni giorno qualche buontempone cerca di propinarci.

Non sono un esperto, ma da quel poco che ho capito, tecnicamente non si potrebbe neanche fare, non direttamente almeno, in quanto la Banca d'Italia è un'istituzione indipendente dal Governo e quindi le sue riserve non sono a disposizione del Governo. In realtà, in Spagna e in altri Stati Europei hanno già fatto qualcosa di simile, cioè hanno dismesso una piccola parte delle riserve d'oro. Quelle della nostra Banca Centrale sono poi abbastanza abbondanti (quarti nel mondo).

Ma al di là delle questioni tecniche, se anche fosse possibile, voi vi fidereste ad affidare una cosa così delicata a questi qui? Gli stessi che si sono svenduti Telecom? Oppure a quegli altri che hanno dimesso un patrimonio immobiliare enorme senza cavare un ragno da un buco? Io no. Non mi fido più. Parafrasando il noto filosofo Catalano di "Quelli della Notte", quando le riserve son finite, non ce n'è più.

Insomma, magari la frase di oggi non è proprio "politically correct". Ma nel vostro inconscio profondo, non vi ha strappato un sorriso amaro?

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti vengono gestiti tramite Disqus. Siete pregati di autentificarvi prima di commentare.